Lettera Aperta

L’associazione GrAssMed (Groundsman Association Mediterraneo), nelle persone del suo amministratore Giovanni Taverna e presidente Francesco Dotto allineati al gruppo di docenti e consulenti MANAGER GRASS, è promotrice della nuova figura professionale del Groundsman, ovvero il “giardiniere sportivo”.
Essa nasce con i fini di supportare nella formazione ed informazione i nuovi groundsman gestendo una rete di contatti nel mondo sportivo.
L’associazione, di recente costituzione ma con molti anni di esperienza, si occupa di instaurare rapporti con Enti locali Istituti ed aziende sul territorio nazionale ed internazionale.

Ebbene, al fine di meglio comprendere l’importanza dell’attività resa dall’Associazione GrAssMed è opportuno evidenziare che il groundsman è…

“l’uomo che vive il terreno di gioco ogni giorno, sente il suo profumo, vede le sue tonalità prevenendo malattie di ogni genere, capisce in modo tempestivo dove deve intervenire, dirige i lavori da professionista in relazione al lavoro ed esigenze dell’allenatore, consigliando quante ore poter giocare, dirottando gli allenamenti in zone dove l’erba è più resistente, magari dove batte più il sole; e, cosa molto importante, l’amministratore dello stadio può così avere un referente per stabilire un piano economico di partenza per il campo, per investimenti nell’acquisto macchine o altre formule come il noleggio, mezzi necessari oltre che alla conoscenza di sempre più nuove tecnologie, per una buona manutenzione del campo a vantaggio sempre dello spettacolo, oltre che della performance e sicurezza stessa dell’atleta”.

 

Si tratta di una figura preparata professionalmente che garantisce, come si evince dagli esempi europei, la migliore resa dei campi di gioco, favorendo la gestione nell’impianto sportivo, curando la struttura anche con un esiguo budget a disposizione.
Il suo lavoro riguarda, la capacità di utilizzare un tosaerba adatto alle necessità, occuparsi della “nutrizione” del terreno di gioco, conoscendo quando e quale fertilizzante impiegare, controllare l’attività microbica, le esigenze di aerazione e i diversi tipi di semi di erba, utilizzo di fibre di nylon, tonici per il tappeto erboso.

Gli amministratori di GrAssMed hanno mosso i loro primi passi organizzando alcuni corsi di primo livello con l’ Istituto Formazione Groundsman Italiano (IFGI), costituito da dottori agronomi con il sostegno del consulente legale sportivo, avv. Valentina
Porzia. Di indiscusso rilievo per le suddette lezioni, è il contributo del dott. Francesco Dotto, cultore e consulente di campi sportivi professionali nazionali ed Internazionali , unito nell’idea di formare figure pronte a partire e lavorare con le associazioni sportive dilettantistiche, favorendo la sostenibilità ambientale, la cultura agronomica e il risparmio energetico ed idrico.

L’intenzione di divulgare e formare groundsman italiani è in linea con la circolare FIFA emanata dall’attuale presidente Gianni Infatino che ha predisposto la “necessità del direttore del verde dal 2022 nei campi sportivi” e con le scelte di paesi limitrofi quali Grecia, Turchia, Spagna, Francia, Portogallo e Paesi Arabi, già in movimento verso tale direzione.
Il giardiniere sportivo, infatti, è una figura professionale nata dal 1934 nel Regno Unito tramite Associazioni e Ministero del lavoro, cui teniamo continuo contatto per aggiornamenti costanti; negli ultimi anni la figura G. si è diffusa nei Paesi anglofoni, come Australia, USA, Canada ed ultimamente anche in Polonia e Paesi Scandinavi.

Il corso consta di quattro livelli più tirocinio, oltre continui aggiornamenti, anche online che serviranno a fornire il sapere ed esperienze utili allo svolgimento delle attività, passando per lezioni pratiche e teoriche.
Il primo livello fornirà delle nozioni circa la scelta dei concimi, le modalità e i tempi d’irrigazione, le modalità di manutenzione nonché i trattamenti riguardanti la riduzione di fertilizzanti e fabbisogno idrico necessario, oltre che alle scelte varietali.
Ogni corso, presupponiamo sia preceduto da una conferenza free, illustrativa dei programmi, ove verranno invitati: testate giornalistiche, istituzioni, Enti comunali, aziende del settore ed associazioni sportive.

Rimanendo a disposizione per eventuali proposte ed accordi sullo svolgimento dei corsi di cui potrete notare i programmi, chiediamo indicazioni circa i modi e tempi di chi vorrebbe impegnarsi (Enti comunali, Associazioni sportive, Istituti agrari, aziende professioniste …) nel formare insieme una figura centrale, quale è il GROUNDSMAN, nel mondo sportivo e sue strutture.
Certi di aver fatto cosa gradita porgiamo, cordiali saluti e restiamo a Vostra disposizione.
Amm. Giovanni Taverna info@grassmed.org